×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

 

alt

Trascorre l'infanzia a Treviso, dove è nato nel 1923; si trasferisce a Bologna dove è ordinato sacerdote  il 4 agosto 1946. Si è laureato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e poi in Filosofia presso l’Università degli studi Alma Mater di Bologna. A Bologna ha insegnato presso il Pontificio Seminario Regionale ed è stato impegnato nei movimenti giovanili, in qualità di assistente diocesano e vice assistente nazionale degli universitari cattolici della Fuci.

Nel 1963 è nominato vescovo titolare di Tagaste e vescovo ausiliario di Bologna ed è consacrato vescovo dal cardinale Giacomo Lercaro. Partecipa  a tre sessioni del Concilio Vaticano II.

Al termine del Concilio, nel 1966, diviene  vescovo di Ivrea.

Nel 1968 è nominato presidente nazionale di Pax Cristi, movimento cattolico internazionale per la pace e nel 1978 ne diventa presidente internazionale, fino al 1985. È una delle figure di riferimento per il movimento pacifista di ispirazione cristiana.

Nel 1992 partecipa alla marcia pacifista organizzata da Pax Christi durante la Guerra civile  In Bosnia /Erzegovina.

Nel 1999 si dimette per raggiunti limiti di età, conservando il titolo di vescovo emerito di Ivrea.  Risiede nelCastello Vescovile di Albiano, residenza estiva dei vescovi di Ivrea.

Nel 2007 dichiarò pubblicamente che la sua coscienza gli imponeva di disobbedire e che era favorevole al riconoscimento delle unioni civili, i DICO, sostenendo le iniziative del governo Prodi e riconoscendo alle coppie omosessuali un fondamento d'amore equiparato a quelle eterosessuali.

È impegnato nell'attività di conferenziere in diverse regioni d'Italia.